Umidificazione, Deumidificazione
e Raffrescamento Evaporativo

Umidificazione e controllo dell'umidità per l'industria dell'imballaggio


L'umidità ottimale è un fattore climatico importante nella produzione e nella stampa degli imballaggi, per garantire un'elevata qualità del prodotto e un processo produttivo senza inciampi.

Le condizioni standardizzate nell'ambiente di produzione sono sempre più importanti per le attività di stampa e di lavorazione di carta, cartoni e pellicole. La domanda di imballaggi avanzati e con finiture dettagliate e la possibilità di utilizzare nuove plastiche e pellicole creano costantemente nuove sfide nell'industria dell'imballaggio.

L'importanza dell'umidificazione dell'aria

Anche il minimo scostamento dalle caratteristiche del materiale e dalle condizioni climatiche ottimali può disturbare significativamente il processo produttivo a causa delle sempre maggiori velocità delle macchine. Il risultato è una riduzione della durata utile delle macchine, un incremento quantitativo del materiale di scarto, e tempi di fermo macchina associati a costi aggiuntivi evitabili. L'aggiunta di un sistema di controllo dell'umidità dell'aria è una misura efficace per soddisfare le crescenti esigenze di garanzia di qualità del settore degli imballaggi.

Variazione delle dimensioni

Quando l'umidità relativa nell'ambiente scende al di sotto dell'umidità intrinseca ottimale dei materiali lavorati, il contenuto di umidità diminuirà notevolmente. Senza l'umidificazione aggiuntiva, i bordi del materiale cedono umidità all'ambiente e il materiale si discosta dalla "palanarità". Questi cambiamenti dimensionali possono causare seri problemi durante la stampa e la punzonatura. Ad esempio, un'umidità relativa costante del 45-50% è necessaria per la stampa, la punzonatura e l'incollaggio di scatole in Chromoduplex per garantire una produzione uniforme e un corretto adattamento al prodotto.

Cariche elettrostatiche

A causa dell'attrito che si verifica nelle macchine da stampa e nelle macchine di finitura che girano ad alta velocità, le cariche elettrostatiche possono influire gravemente sui processi di produzione nell'industria dell'imballaggio. I materiali sottili, le etichette e i materiali sintetici come i fogli di polipropilene sono i più colpiti dalle cariche elettrostatiche indesiderate. A seconda del processo, per un flusso ottimale è necessaria un'umidità relativa compresa tra il 50% e il 60%, che può essere mantenuta durante tutto l'anno grazie ad un sistema di umidificazione costante dell'aria.

Contattaci

Riferimenti di Condair >>

Potresti essere interessato anche a: